NEWS

Autorità Regolazione Trasporti: Relazione 2020.

24 Luglio 2020
Rapporto annuale 2020. Con questo documento l’Autorità presenta al Parlamento il suo settimo rapporto annuale e riferisce sui risultati delle attività svolte, illustra le prospettive della regolazione del settore e indica gli interventi necessari a rimuovere gli ostacoli che si frappongono al miglior funzionamento dei mercati e dei servizi... [continua]

Banca d'Italia in relazione all'emergenza Covid-19.

23 Luglio 2020
Questa sezione raccoglie i contributi della Banca d’Italia, le comunicazioni per il pubblico, per gli intermediari e per gli operatori, le misure e i provvedimenti adottati, gli studi e le analisi, gli interventi della BCE in relazione all’emergenza da Covid-19. [continua]

Investire sul trasporto pubblico per la ripresa economica e la vita quotidiana di milioni di persone: lo chiedono l’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers' Forum

26 Giugno 2020
Si è tenuto oggi un webinar organizzato dall’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers’ Forum sul tema “Il trasporto pubblico locale nello stato di emergenza sanitaria: questioni aperte e prospettive future. Dialogo tra imprese ed utenti” al quale sono intervenuti i rappresentanti del mondo delle imprese del trasporto pubblico locale ed i... [continua]

europa3Premio Sakharov. Energia e Unione bancaria e monetaria. Scandalo Volkswagen, conferenza sul clima, controllo delle frontiere. Sono alcuni degli argomenti trattati dal Parlamento europeo nell’ultima Plenaria di dicembre, che chiude idealmente il lavoro di quest’anno.

Il premio Sakharov del 2015 è stato attribuito al blogger saudita Raif Badawi che si trova ancora in carcere. A ritirare il premio, la moglie: "Raif Badawi ha avuto il coraggio di far sentire la propria voce e dire no alle barbarie: è il motivo per cui ha ricevuto le frustate", ha detto la moglie di Raif Badawi. A questo blogger saudita e difensore dei diritti umani è stato assegnato il Premio Sacharov 2015 per la libertà di pensiero. Ancora in prigione, non ha potuto ricevere il premio di persona.

In una risoluzione non legislativa, i deputati ritengono che gli Stati membri dovrebbero rifornirsi di energia da fonti politicamente sicure, sostenibili e accessibili. I deputati hanno anche chiesto che i paesi europei migliorino le loro reti elettriche, un'azione che potrebbe salvare all'UE circa 40 miliardi di euro all'anno entro il 2030.

Per il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, è necessario completare l'unione monetaria attraverso la creazione di una vera unione bancaria con una garanzia dei depositi e aumentando il Fondo europeo per gli investimenti strategici. Nel corso di un dibattito in plenaria, Jeroen Dijsselbloem ha sottolineato che il debito continua ad ostacolare la crescita e che le politiche fiscali dovrebbero continuare.

La plenaria ha dimostrato il suo ampio sostegno ad una proposta della Commissione europea che mira a rafforzare i controlli alle frontiere esterne, migliorando il mandato di Frontex e dando all'agenzia i mezzi e il diritto di intervenire in caso di emergenza, anche senza esplicito consenso del paese interessato. In un altro dibattito sull'immigrazione, i deputati hanno fortemente criticato le condizioni di detenzione dei richiedenti asilo negli Stati membri.

Dopo lo scandalo Volkswagen e le rivelazioni negli Stati Uniti, il Parlamento ha deciso di creare una commissione speciale per indagare sulle violazioni delle norme europee in materia di misurazioni delle emissioni auto.
In una relazione adottata in plenaria, i deputati hanno sottolineato la necessità di migliorare il controllo delle esportazioni di armi al fine di evitare che le armi europee siano utilizzate dai terroristi. Il Parlamento ha chiesto la creazione di un'autorità europea sul controllo delle armi, indipendente e responsabile per la fissazione di norme comuni.

Nel corso di un dibattito sul risultato della COP21, i deputati hanno ricordato che l'Unione europea dovrà attivarsi per rispettare gli impegni presi a Parigi.

In seguito allo scandalo LuxLeaks, il Parlamento ha annunciato delle misure per migliorare la trasparenza fiscale e mettere fine agli accordi fiscale di alcuni Stati membri e all'evasione fiscale da parte delle multinazionali.

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio