L'evento sarà un momento di riflessione e confronto, tra stakeholder istituzionali, sulle criticità evidenziate e le proposte maturate da Cittadinanzattiva in tema di acqua, a partire da quanto emerso dal nostro ultimo rapporto sul servizio idrico integrato che verrà presentato in occasione dello stesso web meeting.

“Il 5G e la salute” (Prima parte). Oggi riceviamo informazioni a flusso continuo e per fare chiarezza, sempre nell’ottica di informare ed educare il consumatore, abbiamo deciso di mettere in campo una nuova video-rubrica "Conoscere per Consumare" che attraverso delle simpatiche video-pillole e un linguaggio facile, vuole dare certezze ai consumatori.
Abbiamo scelto di dedicare i primi video al 5G, la nuova generazione della rete di comunicazione che rivoluzionerà le nostre abitudini e porterà tantissime innovazioni tecnologiche.

Assoutenti: produzione e consumi fanno pace con l’ambiente e con il rispetto della persona. Le Associazioni dei Consumatori ACU, Adoc, Adusbef, Adiconsum, Altroconsumo, Assoconsum, Assoutenti, Casa Del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, CODICI, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa Del Cittadino, Udicon, Unione Nazionale Consumatori, in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa hanno elaborato la “Carta del consumo circolare”, per promuovere il passaggio dalla cultura dello scarto e dello spreco alla cultura del riciclo e del riuso. La Carta vuole essere un contributo di idee alle grandi scelte che stanno di fronte al Paese per affermare una nuova politica economica che acceleri la rivoluzione green per affrontare i gravi problemi climatici e ambientali che investono il Pianeta. La transizione ecologica, infatti, ha nella economia circolare il suo fulcro.

Sostenibilità: Poste Italiane promuove il mese Green. Numerose iniziative per sensibilizzare sulla salvaguardia del pianeta: ogni anno e per 30 giorni l’hashtag #MeseVerdePoste racconta la sostenibilità del Gruppo

P.A. e cittadini alleati di fronte alla sfida del digitale. Si è svolto, lunedì 10 maggio, il webinar “Enti locali e servizi online. Il cittadino protagonista e non suddito” organizzato da Confconsumatori all’interno del progetto regionale “Servizi pubblici a portata di click”.

Agevolare il processo di transizione ecologica significa attivare un percorso di #sostenibilità che includa ogni settore nel quale è possibile accelerare la creazione di benefici per tutto il tessuto produttivo e per la collettività. Per questa ragione #Federdistribuzione, in rappresentanza delle aziende della #DistribuzioneModerna, partecipa ai tavoli ARERA - Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente dedicati al tema della ricarica elettrica per una #mobilitàsostenibile.

Sostenibile anche per noi – Percorsi di inclusione e partecipazione nella transizione alla Green Economy.  Coordinatore: Adiconsum
Collaborazioni: FNP CISL – Federazione Nazionale dei Pensionati; NeXt – Nuova Economia per Tutti; ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile; Ènostra – l’energia buona; ECODOM; APPLiA Italia; Consorzio RENOILS; Biova – Beer against waste; Madeincarcere; MOTUS-E; Coordinamento FREE; Istituto Nazionale di Studi su Agribusiness e Sostenibilità (INAS); Distretto BioVerona; Poste Italiane; AISEC – Associazione Italiana per lo Sviluppo dell’Economia Circolare; Assotelecomunicazioni – ASSTEL; ANPCI – Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani.

Agos è felice di annunciare la partnership con Opera in Fiore. Opera in Fiore è una cooperativa sociale agricola senza fine di lucro che, dal 2004, favorisce l'inserimento lavorativo nel settore del verde di persone disabili prendendosi cura di giardini, balconi e terrazzi e vendendo fiori e piante ad aziende e a privati.

Parte il progetto"L'innovazione è cultura. I giovani: energia per il futuro" con tre webinar 11 - 18 - 25 Maggio, ore 18.00 - qui il Link di registrazione.

20 aprile 2021, alle ore 10.15 - Zoom - L’obiettivo di neutralità climatica al 2050 assunto dalla Commissione europea nella cornice del Green Deal, in coerenza  con l’Accordo di Parigi, impone una trasformazione radicale del sistema produttivo, che coinvolgerà anche il settore
energetico. Lo scenario di decarbonizzazione prevede una traiettoria che già al 2030 consenta di arrivare a una riduzione delle emissioni di gas a effetto serra del 55% rispetto  al 1990. Nel breve-medio termine dovranno essere previste, quindi, azioni volte anche a riconsiderare i target indicati nel Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC) al fine di rafforzare le iniziative che possano favorire il processo di phase-out del carbone e lo sviluppo delle filiere industriali del Paese.

Giovedì 15 aprile: Adiconsum dà lezioni gratuite sul commercio elettronico.  Sai che cos’è il commercio elettronico? Sai come prepararti ad acquistare online? Sai dove devi acquistare? Sai come devi acquistare?

Al tema "Legalità e concorrenza lo sviluppo del Paese" è dedicato il primo appuntamento del ciclo "I valori della Marca", promosso da Centromarca - Associazione Italiana dell’Industria di Marca in collaborazione con il Corriere della Sera.

Gruppo Fs ha messo a disposizione gli spazi e l’iniziativa, che riguarderà tutto il territorio nazionale, è finanziata della Commissione europea.  Test sempre più capillari e accessibili. Senza alcun costo, limite di età o prescrizione medica e chiunque potrà sottoporsi al tampone antigenico rapido nelle tensostrutture allestite dalla Croce Rossa. Grazie al Gruppo Fs che ha messo gli spazi a disposizione della Cri, si parte domani, giovedì 15 aprile, con le postazioni a Roma Termini e Milano Centrale per poi nel mese di maggio estendere gli screening nelle stazioni ferroviarie di altre nove città (Bari, Bologna, Cagliari, Firenze Santa Maria Novella, Napoli Centrale, Palermo, Reggio Calabria, Torino Porta Nuova e Venezia Santa Lucia). L’iniziativa, resa possibile grazie al finanziamento della Commissione Europea, consente a pieno regime di effettuare fino a 3mila test antigenici al giorno su tutto il territorio nazionale.

Con l’accordo quadro siglato tra Federfarma, Assofarm, Governo, Regioni e Province Autonome, le farmacie italiane si preparano a diventare centri di somministrazione dei vaccini anti-Covid, secondo quanto stabilito dal Dl Sostegni approvato il 19 marzo. Il documento definisce le regole del percorso formativo che abilita il farmacista alla vaccinazione, le misure logistiche necessarie per garantire la massima sicurezza ai cittadini e ai farmacisti, definendo le modalità operative della seduta vaccinale, dalla fase di prenotazione e accoglienza fino a quella di osservazione e gestione delle eventuali reazioni avverse post-somministrazione. “Si tratta di un importante riconoscimento all’impegno costante delle farmacie - commenta il presidente di Federfarma Marco Cossolo – che fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono rimaste sempre a disposizione dei cittadini, ampliando anche gli orari di apertura e potenziando la propria attività con nuovi servizi. Le farmacie aderiranno numerose anche a questa iniziativa – continua Cossolo - animate da quello spirito di servizio che da sempre le connota e che durante la pandemia è emerso con forza. Daranno così un contributo significativo al raggiungimento dell’obiettivo di ottenere al più presto una copertura vaccinale adeguata”.

L’evoluzione dei centri urbani è sotto gli occhi di tutti, i bisogni dei cittadini sono in costante evoluzione e con essi sta cambiando la struttura delle città. La tutela dell’acqua e risparmio idrico richiedono acquedotti e sistemi di depurazione più efficienti; nei centriurbani emerge il bisogno di abbattere gli inquinanti da riscaldamento e di sviluppare la mobilità sostenibile; la digitalizzazione dei servizi implica l’installazione di nuove reti smart e l’esigenza di ridurre i rifiuti ci porta a nuove tecnologie per valorizzarli. Sono state queste le sfide che hanno coinvolto i gestori dei servizi pubblici: il censimento “Utili all’Italia” rende visibili i migliori progetti sul territorio messi in campo negli ultimi tre anni dalle oltre 450 aziende associate a Utilitalia. Giunto alla seconda edizione, “Utili all’Italia” è un vero e proprio compendio dei progetti più avanzati che stanno disegnando le città del futuro. Le buone pratiche delle impresedei servizi pubblici sono state suddivise in cinque aree di sviluppo: tutela delle risorse ambientali, valorizzazione del capitale umano, responsabilità sociale per le comunità innovazione tecnologica e utili in tempo di Covid-19.

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio