Secondo un sondaggio Eurobarometro pubblicato oggi, i cittadini europei sostengono in massa una politica di sicurezza e di difesa comune e si attendono che l'Unione europea si svincoli gradualmente dalle fonti energetiche russe. Il sondaggio conferma altresì l'ampio sostegno alla risposta dell'UE all'aggressione russa contro l'Ucraina.

Il Consiglio ha approvato oggi la sua posizione ("orientamento generale") sulla revisione della direttiva sul credito al consumo. La direttiva riveduta abroga e sostituisce l'attuale direttiva del 2008 relativa ai contratti di credito ai consumatori.

Il 15 giugno è prevista una singola giornata di sospensione dell’accettazione dei buoni pasto che coinvolgerà bar, ristoranti, alimentari, supermercati e ipermercati aderenti alle associazioni di categoria della distribuzione e del commercio: ANCD Conad, ANCC Coop, Federdistribuzione, FIEPeTConfesercenti, FIDA e Fipe-Confcommercio. 

Siamo arrivati a questa decisione, non facile, dopo numerosi appelli pubblici ai quali non è seguita alcuna risposta da parte delle Istituzioni. Abbiamo scelto di comunicarlo a mezzo stampa e con affissione di locandine per informare per tempo i consumatori e per spiegare che si tratta di una iniziativa che fa appello al Governo proprio per difendere un importante servizio di cui beneficiano milioni di lavoratori e famiglie, che va però reso economicamente sostenibile anche per chi, come le nostre aziende, lo eroga quotidianamente.

Teniamo, infatti, in grande considerazione l’importanza che i buoni pasto hanno per i consumatori ed è proprio per tutelare questo prezioso strumento che portiamo avanti da tempo la richiesta di una sua riforma, oramai non più procrastinabile. L’attuale sistema è estremamente squilibrato e non possiamo più accettarlo, poiché potrebbe mettere a rischio l’equilibrio economico delle aziende, soprattutto in un periodo di forte impatto dell’inflazione, rischiando altresì di rendere insostenibile la prosecuzione di questo servizio in futuro.

Con la giornata del 15 giugno chiediamo al Governo, soprattutto in vista della prossima gara Consip, un intervento urgente per superare un sistema che impone commissioni non eque, le più alte d'Europa, che si avvicinano al 20% del valore nominale del buono pasto: una vera e propria tassa occulta, che grava pesantemente sui bilanci di esercenti pubblici e aziende della distribuzione.

Sono queste le ragioni per le quali il 15 giugno i buoni pasto non saranno accettati. Lo faremo, continuando a spiegarne il perché ai consumatori e, allo stesso tempo, chiedendo con urgenza al Governo una riforma radicale dell’intero sistema per garantire la continuità di un servizio essenziale utilizzato da milioni di lavoratori e famiglie.

di Alberto Frausin, Presidente di Federdistribuzione

www.federdistribuzione.it 

Il 10 giugno nelle piazze italiane presenteranno una piattaforma di richieste al governo. L'aumento dei prezzi preoccupa le associazioni dei consumatori spingendole ad una mobilitazione di piazza in tutte le principali città italiane il prossimo 10 giugno. "Siamo in presenza non di un generico né temporaneo aumento, ma di una vera e propria emergenza, alimentata da ingiustificabili fenomeni speculativi, che sta costringendo le famiglie a rinunce e privazioni che avranno importanti conseguenze".

Serve investire in informazione e educazione tecnologica per accompagnare i cittadini nella transizione verso la sanità del futuro. Se ne è discusso oggi nel corso della web conference “LE NUOVE FRONTIERE DELLA SALUTE NEL PNRR. QUALI RICADUTE PER I CITTADINI?”, organizzato da Consumers’ Forum, associazione indipendente composta da Associazioni di Consumatori, Istituzioni, numerose Imprese Industriali e di servizi e loro Associazioni di categoria.

Sergio Veroli interviene ai microfoni di ANSA Voice Economia, la rubrica podcast della Redazione economia dell'ANSA, a cura di Corrado Chiominto, del 4 aprile 2022.
Ascolta l'intervista qui.

La Commissione Europea lancia una Consultazione sulle ADR, è possibile partecipare dal 4 Aprile 2022 al 27 Giugno 2022 (mezzanotte (ora di Bruxelles).

Per la prima volta nella storia del consumerismo italiano si terrà un’assemblea nazionale unitaria delle associazioni dei consumatori contro il carovita causato da pandemia e guerra. Appuntamento il 6 aprile in diretta streaming sui social delle associazioni.

Sergio Veroli, Presidente di Consumers' Forum, è stato intervistato da Giuseppe Caporaso ai microfoni della trasmissione "Al vostro servizio" di Radio InBlu 2000, venerdì 18 marzo 2022, sul tema PNRR e quali opportunità per i consumatori.

Sergio Veroli  Presidente di Consumers' Forum, è stato intervistato martedì 8 marzo 2022 ai microfoni della trasmissione  Due di denari di Radio 24, ospite di Debora Rosciani e Mauro Meazza, per parlare di cittadini e PNRR , con focus su banche, finanza e assicurazioni, educazione finanziaria e formazione.

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio