NEWS

Autorità Regolazione Trasporti: Relazione 2020.

24 Luglio 2020
Rapporto annuale 2020. Con questo documento l’Autorità presenta al Parlamento il suo settimo rapporto annuale e riferisce sui risultati delle attività svolte, illustra le prospettive della regolazione del settore e indica gli interventi necessari a rimuovere gli ostacoli che si frappongono al miglior funzionamento dei mercati e dei servizi... [continua]

Banca d'Italia in relazione all'emergenza Covid-19.

23 Luglio 2020
Questa sezione raccoglie i contributi della Banca d’Italia, le comunicazioni per il pubblico, per gli intermediari e per gli operatori, le misure e i provvedimenti adottati, gli studi e le analisi, gli interventi della BCE in relazione all’emergenza da Covid-19. [continua]

Investire sul trasporto pubblico per la ripresa economica e la vita quotidiana di milioni di persone: lo chiedono l’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers' Forum

26 Giugno 2020
Si è tenuto oggi un webinar organizzato dall’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers’ Forum sul tema “Il trasporto pubblico locale nello stato di emergenza sanitaria: questioni aperte e prospettive future. Dialogo tra imprese ed utenti” al quale sono intervenuti i rappresentanti del mondo delle imprese del trasporto pubblico locale ed i... [continua]

frodi on lineIl Tribunale penale di Lecce ha emesso un'importante sentenza che costituisce un fondamentale precedente nell'azione di contrasto contro il fenomeno delle false recensioni via web e segna un importante risultato in tema di tutela dei consumatori.

Per la prima volta un tribunale penale ha dichiarato colpevole qualcuno per contenuti fraudolenti online. Una persona è stata condannata da un tribunale italiano per aver pubblicato recensioni false su TripAdvisor utilizzando account di conti falsi di TripAdvisor. Dopo che un'impresa italiana ha inoltrato una e-mail di marketing alla Polizia Postale italiana, la Polizia ha iniziato ad indagare riscontrando quanto poi definito nella sentenza in oggetto. TripAdvisor ha appreso del procedimento e si è costituita come parte civile. L'imputato è stato infine condannato a 9 mesi di carcere e condannato a pagare circa € 8.000 di danni.

Questo caso legale rappresenta una pietra miliare nella lotta alle frodi e in particolare contro le società di ottimizzazione. È il primo caso di condanna in tal senso in un tribunale in Europa.

Tribunale di Lecce, sentenza N° 1680/18 del 28 07 2018

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio