NEWS

Accordo storico per promuovere e valorizzare la conciliazione paritetica

11 Giugno 2021
Per la prima volta in Italia è stato sottoscritto un protocollo unitario tra sette grandi aziende dei settori energetico, idrico e del teleriscaldamento 8A2A, Acea, Edison, Enel, Eni gas e luce, E.On, Iren) e 20 associazioni nazionali dei consumatori del Cncu. Obiettivo: rilanciare la negoziazione paritetica, rafforzare lo strumento di... [continua]

Il Senato approva il ddl sulla tutela dell'Ambiente nella Costituzione con 224 sì

9 Giugno 2021
Il provvedimento passa all'esame della Camera, poiché si tratta di ddl costituzionale avrà bisogno di quattro letture Tweet 09 giugno 2021 Con 224 sì l'Aula del Senato dà il via libera al ddl per l'inserimento della tutela dell'ambiente,la biodiversità e gli ecosistemi in Costituzione. [continua]

Vestager: “Batterò le big tech. In arrivo nuove regole”

7 Giugno 2021
Vestager: “Batterò le big tech. In arrivo nuove regole” . Il Commissario alla Concorrenza Vestager a MF-Milano Finanza: così batterò i monopoli. In arrivo nuove regole per Amazon, Apple, Facebook, Google e Microsoft. Con i prossimi regolamenti europei, annuncia la vicepresidente della Commissione Ue, più scelta per i consumatori, a... [continua]

5G: innovazione, opportunità e regole

3 Giugno 2021
Serve un patto sociale e una cultura condivisa che leghi questa radicale trasformazione a obiettivi di sostenibilità e di equità sociale. [continua]

Il sistema 5G: opportunità e criticità.

1 Giugno 2021
Uno degli aspetti più importanti emersi nel corso della pandemia di Covid-19 riguarda le reti di telecomunicazioni. Durante il lockdown, grazie alle reti, miliardi di persone in tutto il mondo sono riuscite a lavorare, studiare, fare acquisti e vedere i propri parenti all’interno delle loro case in piena sicurezza. Internet è ormai diventato il... [continua]

Tra le novità maggiore tutela in caso di ritardi e cancellazioni. Più itinerari alternativi in caso di ritardi o cancellazioni, migliore assistenza alle persone a mobilità ridotta, più spazio per le biciclette. Queste le principali novità della revisione del regolamento sui diritti dei passeggeri ferroviari approvata dal Parlamento europeo in via definitiva. La votazione non ha avuto luogo perché non sono stati presentati emendamenti.

Secondo le nuove regole, che si applicheranno a viaggi e servizi ferroviari internazionali e nazionali in tutta l'Ue, nel caso di un ritardo di oltre 60 minuti, i passeggeri hanno il diritto di scegliere tra il rimborso totale del costo del biglietto e la continuazione o il reinstradamento verso la destinazione finale senza oneri aggiuntivi.

Se l'operatore ferroviario non comunica le opzioni disponibili al passeggero entro 100 minuti dall'orario di partenza, quest'ultimo può ricorrere di propria iniziativa a una forma alternativa di trasporto pubblico terrestre e l'impresa ferroviaria sarà tenuta al rimborso. Se necessario, dovranno essere forniti pasti e bevande e rimborsate le spese di alloggio.

Le compagnie ferroviarie sono esentate dal risarcimento se il ritardo o la cancellazione è dovuto a cause di forza maggiore, ossia condizioni meteorologiche estreme, catastrofi naturali, ma anche crisi sanitarie gravi e attacchi terroristici. Gli scioperi del personale ferroviario non rientrano tra i motivi di esenzione.

I viaggiatori con mobilità ridotta, inoltre, godranno di una maggiore flessibilità nell'organizzazione del viaggio, in quanto dovranno informare l'operatore dei propri programmi di viaggio solo con 24 ore di anticipo, e potranno richiedere la presenza di un accompagnatore che viaggerà gratuitamente.

Tutti i treni dovranno, inoltre, essere dotati di appositi spazi e rastrelliere per le biciclette, con almeno quattro posti per biciclette su ogni treno.

Le nuove norme inizieranno ad applicarsi due anni dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, ad eccezione degli obblighi relativi agli spazi per le biciclette, che saranno applicabili quattro anni dopo l'entrata in vigore del regolamento.

https://www.ansa.it/europa/notizie/europarlamento/news/2021/04/29/nuove-regole-ue-su-diritti-passeggeri-ferroviari_c904d665-4bc8-4a9c-992d-b3fc5998dc8a.html

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio