NEWS

Autorità Regolazione Trasporti: Relazione 2020.

24 Luglio 2020
Rapporto annuale 2020. Con questo documento l’Autorità presenta al Parlamento il suo settimo rapporto annuale e riferisce sui risultati delle attività svolte, illustra le prospettive della regolazione del settore e indica gli interventi necessari a rimuovere gli ostacoli che si frappongono al miglior funzionamento dei mercati e dei servizi... [continua]

Banca d'Italia in relazione all'emergenza Covid-19.

23 Luglio 2020
Questa sezione raccoglie i contributi della Banca d’Italia, le comunicazioni per il pubblico, per gli intermediari e per gli operatori, le misure e i provvedimenti adottati, gli studi e le analisi, gli interventi della BCE in relazione all’emergenza da Covid-19. [continua]

Investire sul trasporto pubblico per la ripresa economica e la vita quotidiana di milioni di persone: lo chiedono l’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers' Forum

26 Giugno 2020
Si è tenuto oggi un webinar organizzato dall’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers’ Forum sul tema “Il trasporto pubblico locale nello stato di emergenza sanitaria: questioni aperte e prospettive future. Dialogo tra imprese ed utenti” al quale sono intervenuti i rappresentanti del mondo delle imprese del trasporto pubblico locale ed i... [continua]

consumiL’Istat vede consumi in aumento: la spesa delle famiglie aumenterà dello 0,8% quest’anno, dell’1,2% nel 2016 e segnerà più 1,1% nel 2017.

Mentre quest’anno si prevede una crescita del prodotto interno lordo pari allo 0,9% in termini reali, cui seguirà un aumento dell’1,4% nel 2016 e nel 2017. I dati sono contenuti nello studio sulle prospettive per l’economia italiana nel periodo 2015-2017. Spiega l’Istat: “Il consolidamento della crescita del Pil, atteso nel biennio 2016-2017, sarà caratterizzato dall’aumento dei consumi privati e da una ripresa del processo di accumulazione del capitale che trarrà impulso dalle condizioni favorevoli sul mercato del credito, dalle azioni di politica monetaria della Banca centrale europea, dalla riduzione del livello di incertezza atteso dalle imprese e dagli effetti di stimolo legati agli incentivi sui maxi-ammortamenti previsti dal disegno di legge di Stabilità”.

L’Istituto di statistica fotografa consumi in aumento nel triennio, con una dinamica legata sia al miglioramento delle condizioni sul mercato del lavoro sia a un generale recupero di fiducia da parte delle famiglie. Sostiene l’Istat: “Dopo il temporaneo arretramento avvenuto nel primo trimestre 2015 (-0,1%), i consumi hanno mostrato una accelerazione nel periodo aprile-giugno (+0,4%). La dinamica è attribuibile in parte all’effettivo miglioramento delle condizioni nel mercato del lavoro, in parte al recupero di fiducia, sia sulla situazione attuale sia prospettica, che ha caratterizzato la prima parte del 2015. Le indicazioni per la seconda metà del 2015 supportano la previsione di una evoluzione in linea con quella del secondo trimestre. In media d’anno i consumi delle famiglie residenti registreranno una crescita dello 0,8%”.

L’aumento dei consumi proseguirà negli anni seguenti, quando “la dinamica positiva del reddito e dell’occupazione continuerà a sostenere la spesa delle famiglie residenti che è attesa espandersi dell’1,2% nel 2016 dell’1,1% nel 2017”.

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio