NEWS

Autorità Regolazione Trasporti: Relazione 2020.

24 Luglio 2020
Rapporto annuale 2020. Con questo documento l’Autorità presenta al Parlamento il suo settimo rapporto annuale e riferisce sui risultati delle attività svolte, illustra le prospettive della regolazione del settore e indica gli interventi necessari a rimuovere gli ostacoli che si frappongono al miglior funzionamento dei mercati e dei servizi... [continua]

Banca d'Italia in relazione all'emergenza Covid-19.

23 Luglio 2020
Questa sezione raccoglie i contributi della Banca d’Italia, le comunicazioni per il pubblico, per gli intermediari e per gli operatori, le misure e i provvedimenti adottati, gli studi e le analisi, gli interventi della BCE in relazione all’emergenza da Covid-19. [continua]

Investire sul trasporto pubblico per la ripresa economica e la vita quotidiana di milioni di persone: lo chiedono l’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers' Forum

26 Giugno 2020
Si è tenuto oggi un webinar organizzato dall’Associazione Trasporti ASSTRA e Consumers’ Forum sul tema “Il trasporto pubblico locale nello stato di emergenza sanitaria: questioni aperte e prospettive future. Dialogo tra imprese ed utenti” al quale sono intervenuti i rappresentanti del mondo delle imprese del trasporto pubblico locale ed i... [continua]

Il Tar del Lazio ha annullato le multe da 3 e 1 milioni di euro comminate dall’Antitrust rispettivamente a Ryanair e Wizz Air per le nuove politiche dei prezzi sui bagagli. Il garante della concorrenza aveva multato le due compagnie in febbraio, per pratiche commerciali scorrette, sostenendo che con le nuove regole avevano ingannato il consumatore sull’effettivo prezzo del biglietto, “non includendo più nella tariffa base un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo quale è il bagaglio a mano grande”.

Le due compagnie avevano deciso di consentire di portare in volo gratuitamente solo una piccola borsa e di fare pagare a parte il trolley. Nelle sentenze pubblicate la Prima sezione del Tar del Lazio, che lo scorso marzo aveva già sospeso le sanzioni, scrive che “non si rinviene alcuna norma che obblighi le compagnie aeree a mantenere indefinitamente nel tempo una determinata ‘policy’ di prezzo — con conseguente legittima aspettativa dei consumatori a tale mantenimento — proprio alla luce del principio di libertà tariffaria, che la stessa Agcm nelle sue difese non disconosce, e di libera concorrenza”.

www.reuters.com 

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio